Seguici su Google+

domenica 3 agosto 2008

LONDRA, IL RADUNO DI FACEBOOK
SI TRASFORMA IN UNA MEGA RISSA

Si erano dati appuntamento su Facebook per una battaglia a colpi di fucili ad acqua. Ritrovo ad Hide Park, nel centro di Londra, giovedì 31 luglio. Una 250ina di internauti, utenti del celebre social network, avevano pensato di passare dalle identità virtuali a quelle reali in un pomeriggio di canicola estiva. Niente di meglio che conoscersi durante una sfida a gavettonate nel parco, ma nessuno pensava che dai liquidator si sarebbe passati ai coltelli.



Non è chiaro se tutto si sia originato dall’episodio ritratto nella foto sequenza pubblicata dal The Sun, ma evidentemente gli “amiconi” online nella realtà non si devono essere piaciuti troppo. Il raduno è improvvisamente degenerato in una maxi rissa, con scazzottate, minacce e poi anche le lame dei coltelli. Nove ragazzi, tutti sulla ventina, sono finiti dentro per turbativa dell'ordine pubblico e resistenza a pubblico ufficiale.

Per sedare la rissa, durata circa un'ora, è servito l’intervento di diversi “bobbies”, i famosi poliziotti inglesi. Un uomo è stato stordito con una pistola elettrica dopo aver minacciato un agente con il suo pitbull. Tre bambini di età compresa tra i cinque e i dodici anni sono caduti dai cavalli su cui stavano facendo una lezione di equitazione riportando fratture (gli animali, imbizzarriti dal lancio di alcuni gavettoni, hanno deciso di prendere parte anche loro alla rissa).

Scotland Yard era al corrente dell’evento, organizzato e ampiamente reclamizzato sulle pagine di Facebook e di diverse chat pubbliche. Due settimane prima, in un’altra azzuffata di massa, avvenuta in un altro parco di Londra, Holland Park, un teenager era stato accoltellato a morte.

1 commento:

Anonimo ha detto...

se mi butta l'acqua gli sputo...
tipo sucettibile del tipo "in borghese" o forse l'antico "cecco toccami"...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...