Seguici su Google+

venerdì 7 maggio 2010

PARLA CON ME: la satira che irrita Berlusconi



Ascanio Celestini a "Parla con me", di Serena Dandini, nella puntata del 6 maggio 2010. Lo show provoca la reazione odierna del cavalier B., che in Consiglio dei ministri dichiara: "Avete visto? E' veramente incredibile come un servizio pubblico possa continuare in queste aggressioni".

Una segnalazione di priorità seguita dall'intervento di Gaetano Quagliarello in merito alla presenza in contemporanea nei talk-show di politici Pdl e ex An: "I partiti all'interno hanno una loro vita, fatta di posizioni articolate e a volte contrastanti - spiega Quagliariello -. Si discute, si decide e alla fine la voce all'esterno è e deve essere unica. Altrimenti ci sarebbero due partiti".

A chi tocca decidere chi ospitare in tv?

Per Quagliariello "chi si deve adeguare non siamo noi politici. Noi possiamo e dobbiamo declinare qualche invito. Devono essere gli editori e i conduttori dei talk show televisivi a tornare a rispettare le regole della comunicazione politica: un esponente per un partito". E su questo punto si focalizza la replica del finiano Carmelo Briguglio, vicepresidente dei deputati del Pdl. "L'amico Quagliarello vorrebbe imporre che nei talk-show il Pdl sia rappresentato da un solo esponente. Che vogliamo fare? Mandare un documento del partito alle redazioni perché si uniformino?".

Si prepara lo show-down per i dissidenti finiani? Sicuramente molti presentatori 'del mestiere' risponderanno all'appello, ma resta una piaga aperta e inguaribile: la satira vera e viva, ispirata e insinuosa. Si chiama Ascanio Celestini, è una narratore dei nostri tempi, godetevelo!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Molto carino.
Anche su po'amaro...
MS

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...